Foto sezione
Ambiente 

Un Appuntamento fisso gli incontri di Educazione Ambientale Sostenibile presso le Scuole Medie della Repubblica di San Marino

L’Azienda Autonoma di Stato per i Servizi Pubblici promuove da diversi anni una serie di incontri di educazione ambientale sostenibile che coinvolgono gli alunni della prima media dei plessi di Fonte dell'Ovo e Serravalle. Il tema principale affrontato riguarda la gestione dei rifiuti e di come questi possano in realtà rappresentare una ricchezza. E’ fondamentale generare condivisione e partecipazione anche da parte dei più giovani affinché la raccolta differenziata diventi una prassi collettiva consolidata, con l’auspicio di sviluppare una coscienza ecologista in grado di gestire le risorse nel pieno rispetto e difesa dell’ambiente. Gli incontri, di circa un'ora, condotti dal Capo Servizio Igiene Urbana dott. Dario Felici e dal Referente Ambiente AASS, ing. Giuliana Barulli, propongono una riflessione sull'importanza di adottare comportamenti responsabili. Nel 2015 e 2016 durante gli incontri si è partiti dalla definizione di rifiuto per poi passare alla rassegna delle principali frazioni che lo compongono: organico, carta, plastica, vetro, alluminio…. Illustrando come, grazie alla filiera del riciclo, è possibile ridurre il ricorso ad impianti di smaltimento finali, consumare minori materie prime e ottenere un risparmio di energia. Attraverso il compostaggio, il rifiuto organico diventa un terriccio ammendante fertilizzante utilizzabile in orti e giardini e per interventi di ingegneria naturalistica; con il riciclo di carta e cartone si risparmiano alberi, acqua ed energia; il vetro e l’alluminio sono materiali riciclabili al 100% e riutilizzabili un infinito numero di volte, preservando in questo modo le risorse naturali. Nel 2017 è stato proposto un nuovo percorso dal titolo: L’uomo ed i rifiuti, una storia che parte da lontano!! Partendo dal concetto che in natura il rifiuto non esiste e che nasce con l’uomo, si affronta la storia evolutiva dell’uomo e delle sue abitudini in tema di gestione dei rifiuti.  All’inizio della sua vita sulla Terra, l’uomo non aveva problemi con i rifiuti: essenzialmente cacciatore, si cibava di animali producendo rifiuti compatibili con l’ambiente come ossa degli animali cacciati e mangiati ed utensili ed armi non più in uso. Nell’intento di coinvolgere i ragazzi si è fatto toccare con mano un osso fossilizzato di un animale e qualche strumento arcaico di pietra. Proseguendo poi per le varie epoche Medioevo, Rinascimento, Rivoluzione industriale, il 900 fino ad arrivare al giorno d’oggi, l’era del consumismo e dell’usa e getta. Ai ragazzi si è mostrato un cumulo di rifiuti appositamente raccolti come campione rappresentativo in quantità e qualità della produzione media di un sammarinese nell’arco di una settimana. Si è precisato che in media ogni cittadino produce circa 1,5 kg/giorno di rifiuti, 10 kg/settimana, 525 kg/anno ed ogni anno l’AASS si occupa della gestione complessiva di circa 17.000 tonnellate di rifiuti. Si è proposto ai ragazzi di mettersi nei panni di tecnici di laboratorio per eseguire le analisi merceologiche suddividendo i rifiuti per tipologia nei vari contenitori dedicati per poi analizzare i pesi di ogni tipologia di rifiuto e la relativa percentuale di raccolta differenziata. E’ stato dimostrato che il volume maggiore è rappresentato dalla plastica ma si è determinato che il rifiuto maggiore in termini di peso è il rifiuto organico, circa il 30% sul totale ovvero 5.000 tonnellate. Al fine di illustrare come San Marino ha affrontato il tema del trattamento dei rifiuti organici, si è proiettato un video rappresentativo del processo di compostaggio industriale gestito dall’AASS, visibile al link http://www.aass.sm/site/home/ambiente/compostaggio/compostaggio-industriale.html Per concludere si riflette con i ragazzi sul concetto di riuso come risorsa lanciando una sfida: andare verso una riduzione della produzione dei rifiuti al fine di ridurre la dipendenza da impianti di smaltimento esterni al territorio, in una rete di responsabilità condivise e di efficienza. San Marino ha avviato la sua strategia “verso rifiuti zero” che porterà progressivamente ad estendere le raccolte porta a porta a tutto il territorio, ma già oggi tutti possono fare la raccolta differenziata, conferendo i propri rifiuti presso le isole ecologiche vicino a casa o presso il Centro di Raccolta di San Giovanni.



Documenti allegati:

Apri

Progetto ambientale scuole medie - L'uomo ed i rifiuti 2017/2018
 

Apri

Progetto ambientale scuole medie - educazione sostenibile 2015
 


Data 24/05/2014

News

14/12/2017  Comunicato Stampa

Premessa la nostra piena solidarietà e il nostro sostegno per la protezione dei posti di lavoro, ci sembra doveroso precisare che la criticità sollevata dai dipendenti di Telecom Italia San Marino s.p.a non possa avere alcun collegamento con il Progetto FTTH di AASS né, tantomeno, con le politiche di gestione dell'Azienda dei Servizi.

21/07/2017  Riattivazione incentivi Centro di Raccolta di San Giovanni

La Direzione AASS comunica che, dopo un importante lavoro di ristrutturazione e riorganizzazione funzionale, a partire da lunedì 24 luglio sarà riattivato al pubblico il nuovo sistema informatizzato che garantirà l’incentivo economico per il conferimento dei rifiuti differenziati presso il Centro di Raccolta di San Giovanni.

18/01/2017  Informazioni generali Fibra Ottica

Si parla da tempo di agenda digitale ed in tutti i settori, ma per realizzare questa serve un presupposto alla base che è una rete di telecomunicazioni idonea ed è la fibra ottica.
Nel Rispetto
della Natura