Foto sezione
Ciclo idrico 

Il progetto H2O

Il progetto H2O, ideato e coordinato dall’AASS e sostenuto dal Congresso di Stato, ha l’obiettivo di definire un piano pluriennale di azione volto ad assicurare qualità ed affidabilità all’approvvigionamento idrico per il prossimo decennio.
I risultati di questo studio saranno pubblicati indicativamente nel prossimo mese di Settembre.
L'obiettivo è un’assoluta novità per la Repubblica di San Marino tendendo ad affrontare il tema risorsa idrica con approccio multidisciplinare.
L’A.A.S.S. nel proprio ruolo di gestore della rete idrica sammarinese e del sistema fognario intende esplorare gli scenari futuri del settore, avviare progetti per un corretto utilizzo della risorsa, valorizzare le fonti di approvvigionamento nazionali.

L’A.A.S.S. intende elaborare un piano di intervento sulle risorse idriche secondo un approccio integrato volto a conseguire obiettivi di incremento della disponibilità e tutela della qualità del prodotto erogato agli utenti.

Tale piano dovrà considerare in particolare:

  1. accordi con Enti limitrofi per assicurare maggiori forniture nel medio, lungo termine;
  2. studio dell’evoluzione dei fabbisogni del Paese;
  3. risparmio e conservazione della risorsa;
  4. studi sulle risorse idriche sotterranee, superficiali e sulle possibilità di incrementi di invaso ;
  5. bonifica dagli inquinanti fognari;
  6. affinamento delle tecniche di controllo dei flussi idrici immessi in rete e di ricerca delle perdite;
  7. miglioramento della qualità del prodotto distribuito .


Le criticità
L’acqua è un bene prezioso, ma non viene percepito come tale; esiste uno spreco della risorsa in generale, che si aggiunge al consumo eccessivo soprattutto in momenti di scarsità come l’estate.
La risorsa quindi va riconosciuta come tale, e va usata con equilibrio.
In aggiunta, la Repubblica di San Marino non è autosufficiente per la fornitura e ha una forte dipendenza dagli approvvigionamenti esterni. Di conseguenza in caso di crisi nel reperimento della risorsa nelle fonti di approvvigionamento il gestore della rete idrica rischia di non essere in grado di assicurare un adeguato livello di fornitura a tutti gli utenti.
Le direttrici di intervento
Il progetto H2O raccoglie una serie di azioni che vanno dall’educazione, alla ricerca, agli investimenti.
In particolare punta a:

  1. Accelerare il risparmio e la conservazione della risorsa in territorio lavorando sulla educazione della utenza attraverso campagne di sensibilizzazione, con messaggi ed iniziative di comunicazione in modo prioritario volte alla popolazione in età scolastica, con iniziative a scuola, ed attraverso una massiccia campagna di sensibilizzazione estiva;
  2. Scoraggiare usi impropri della risorsa idrica in situazioni di scarsità di approvvigionamento: ad esempio attraverso la richiesta al Congresso di Stato di istituire temporaneamente e per il solo periodo di criticità di approvvigionamento l’istituzione una nuova fascia tariffaria che scoraggi i consumi residenziali eccezionali ed impropri, l’invio di lettere agli utenti grossi consumatori etc;
  3. Accelerare la ricerca di nuove fonti di approvvigionamento, in territorio attraverso la ricerca di nuove captazioni di qualità e quantità, così come il consolidamento degli accordi di fornitura con gli enti preposti nel circondario;
  4. Investire nella rete idrica Sammarinese, valutando la possibilità di realizzare invasi e impianti di stoccaggio della risorsa idrica;


Interventi in corso durante il 2007

  • Operazione di monitoraggio delle perdite idriche della rete nazionale; la rete sammarinese supera i migliori valori di riferimento italiani (70%) per acqua effettivamente distribuita. La ricerca ha già ottenuto già un primo risultato negli ultimi mesi con l’identificazione e l’eliminazione di perdite equivalenti al consumo di oltre 200 utenti. Tale ricerca di perdite in rete proseguirà in maniera sistematica durante i prossimi anni.
  • Investimenti in impianti di potabilizzazione all’avanguardia per migliorare la qualità del prodotto distribuito ed aumentare la quantità di acqua trattabile; impianto di ultrafiltrazione nella centrale di potabilizzazione di Galavotto;
  • Ciclo integrato delle acque: entro la fine del 2007 si completerà il trasferimento del Servizio Fognature in capo all’A.A.S.S.; tale intervento permetterà di ottimizzare la gestione della risorsa idrica
  • Inizio campagna di sensibilizzazione nelle scuole medie con illustrazione accorgimenti per risparmio acqua e dono agli studenti da parte di A.A.S.S. di un rompigetto per ridurre la portata dei rubinetti domestici.


Uno dei primi atti del progetto H2O
Uno dei primi atti del progetto H2O consiste nel lancio di una campagna di comunicazione diretta alla cittadinanza per sensibilizzare i cittadini ad un uso corretto della risorsa idrica.


Peculiarità della campagna sono i testimonial scelti per il messaggio, i bambini e gli slogan:
AMIAMO L’ACQUA, E' IL NOSTRO FUTURO


Data 17/11/2015

News

15/02/2017  Raccolta differenziata "porta a porta" a Montegiardino

Il 6 Marzo partirà il servizio di Raccolta differenziata "porta a porta" nel castello di Montegiardino.

31/01/2017  Comunicato sul Centro di Raccolta di San Giovanni

In risposta all’articolo apparso in data 26 gennaio su l’informazione, l’AASS comunica che il Centro di Raccolta è un servizio a disposizione di tutti i Cittadini che possono conferire tutti i loro rifiuti urbani, differenziati e non differenziati, pericolosi e non pericolosi.

18/01/2017  Fibra Ottica

Si parla da tempo di agenda digitale ed in tutti i settori, ma per realizzare questa serve un presupposto alla base che è una rete di telecomunicazioni idonea ed è la fibra ottica.
Nel Rispetto
della Natura