Foto sezione
Ciclo idrico 

I prodotti nocivi inquinano le falde: non gettarli in fogna

Con la LEGGE 30 ottobre 2003 n. 147 "Norme per la raccolta e trattamento delle acque reflue ed istituzione di una tassa ambientale sul ciclo delle acque " ed il successivo decreto di attuazione 27 gennaio 2004 n. 10 è stata istituita una tassa ambientale per lo sfruttamento della risorsa idrica e per la raccolta e trattamento delle acque reflue.

La tassa a carico degli utenti civili residenziali è applicata in relazione ai volumi di acqua prelevata dal pubblico acquedotto.

La tassa a carico degli utenti non civili residenziali è riferita ai volumi di acqua prelevata dal pubblico acquedotto e/o da captazioni diverse, fatta eccezione per le attività quali:

  • Lavanderie Industriali;
  • Attività di produzione di prodotti chimici con alto impatto sulle acque (es. tensioattivi, coloranti, ecc.);
  • Attività di trasformazione e produzione della carta;
  • Attività di produzione alimentare di tipo industriale (es. produzione di insaccati, lavorazioni di carni macellate, lavorazione del pesce, ecc.);
  • Industrie conserviere (es. lavorazione della polpa di pomodoro);
  • Industrie lattiero – casearie;
  • Industrie enologiche;
  • Allevamenti zootecnici.


Per queste attività sussiste l'obbligo di installare e manutenere a propria cura e spese, entro sei mesi dall'entrata in vigore del Decreto, un misuratore di portata allo scarico con registratore continuo e campionatore automatico per la successiva effettuazione della misurazione del grado di inquinamento.


Data 17/11/2015

News

21/07/2017  Riattivazione incentivi Centro di Raccolta di San Giovanni

La Direzione AASS comunica che, dopo un importante lavoro di ristrutturazione e riorganizzazione funzionale, a partire da lunedì 24 luglio sarà riattivato al pubblico il nuovo sistema informatizzato che garantirà l’incentivo economico per il conferimento dei rifiuti differenziati presso il Centro di Raccolta di San Giovanni.

27/06/2017  Ordinanza emergenza idrica 2017

Con decorrenza 26 giugno 2017 è fatto assoluto divieto di prelevare acqua dal pubblico acquedotto per: innaffiare orti, giardini, prati, lavare piazzali, scale, strade private, riempire piscine, riversarla in cisterne e pozzi, lavare privatamente veicoli.

15/02/2017  Raccolta differenziata "porta a porta" a Montegiardino

Il 6 Marzo partirà il servizio di Raccolta differenziata "porta a porta" nel castello di Montegiardino.
Nel Rispetto
della Natura